Spedizione

- MERCOLEDì 28 AGOSTO 2013 RSS Feed

Bevuto troppo? 5 modi per rimediare

by Direzione | lascia un commento

Una festa, un´occasione speciale, un invito a cui proprio non si poteva dire di no. I motivi e le situazioni possibili per cui si possa esagerare con l´alcol, alzare il gomito e insomma: bere troppo, sono tanti. E quando si beve più del normale, di solito sono guai: sia che si tratti di una vera e propria ubriacatura, sia di una sbronza più leggera, sia di quello stato alticcio che sembra innocuo e invece non lo è. Gli effetti dell’alcol sull’organismo si fanno sentire comunque. Sotto forma di bocca “impastata”, mal di testa, riflessi appannati…

 

Le donne sono più sensibili all’alcol

Le conseguenze di una bevuta eccessiva sono più pesanti soprattutto nelle donne. Lo conferma uno studio americano condotto dalla University of Missoury (Columbia, Usa) su 1.230 studenti universitari non astemi, che ha analizzato l´incidenza e l´intensità dei classici disturbi post-sbornia tra uomini e donne. 
La spiegazione starebbe nel diverso peso che c´è tra i due sessi, perché le donne hanno una percentuale inferiore di acqua nei tessuti, fattore che le rende più sensibili alle intossicazioni e quindi più colpite dai postumi di una serata “allegra”.

 

I rimedi a una sbornia

La maggior parte degli effetti negativi dell´alcol, dicono gli esperti, dipendono dalla disidratazione, perché l´alcol agisce come un diuretico che, accelerando la perdita di liquidi, è causa di alcuni dei classici problemi del mattino dopo: bocca impastata, gran sete, mal di testa, capogiri e vertigini.


Nausea e vomito, invece, sono diretta conseguenza dell´azione irritante dell´alcol sui tessuti dell´apparato digerente.

Da sempre per risolvere il problema ognuno ha i suoi trucchi frutto spesso di credenze popolari. Ecco una lista che va da quelli più efficaci a quelli meno incisivi.

  • Gli antinfiammatori. Dosi superiori a 80 g (per le donne 60 g) di alcol al giorno, stimolano il rilascio di sostanze infiammatorie. Va bene assumere un analgesico tipo paracetamolo per alleviare i sintomi. No a medicinali a base di ibuprofene perché può avere effetti sullo stomaco già provato dall’alcol.

  • L’idratazione. Bere molto, sia acqua che tisane o succhi di frutta la sera prima di andare a dormire: si diluisce l’alcol e si idrata l’organismo.

  • La vitamina B. Le vitamine di questo gruppo sono fondamentali per una buona digestione e per produrre energia. Bene, quindi inserirli per ritrovare l’equilibrio, ma il loro effetto si fa sentire solo dopo che il mal di testa è passato spontaneamente.

  • Uova e bacon antinausea. È quello che sostengono gli inglesi e una spiegazione scientifica sembra esserci. Infatti i grassi riducono l’assorbimento dell’alcol nello stomaco: ma bisognerebbe mangiarli prima di bere, non dopo!

  • Caffè & Co. Per riprendere il controllo della situazione oltre i caffè vanno bene anche le bibite che contengono caffeina o teina.
Se però si pensa di alleviare il mal di testa si potrebbero avere delle delusioni, perché la situazione potrebbe addirittura peggiorare.

Tag:#alcolici #uova #bere #donne #idratazione

Fonte:www.staibene.it
 





News da martedì 27 agosto 2013

Vedi tutte le news di martedì 27 agosto 2013 in una pagina




Ultime News



Archivio News




Tutti i prodotti esposti su questo sito ed aventi la natura di dispositivi medici, dispositivi medico-diagnostici, presidi medico chirurgici, medicazioni per uso esterno, nonché tutti i contenuti del sito www.cosmesiebenessere.com (testi, immagini, foto, disegni, allegati, descrizioni e quant’altro) non hanno carattere né natura di pubblicità. Tutti i contenuti devono intendersi e sono di natura esclusivamente informativa e volti esclusivamente a portare a conoscenza dei clienti o dei potenziali clienti in fase di pre-acquisto i prodotti venduti da Farmacia Blasi Dott. Giuseppe attraverso la rete. Nessun contenuto delle pagine del sito deve essere inteso come materiale pubblicitario, teso ad influenzare in qualsivoglia maniera una decisione di acquisto.Tale indicazione è particolarmente valida per: Medicinali di automedicazione, Dispositivi medici e dispositivi medico-diagnostici in vitro, presidi medico-chirurgici.